Contributo a fondo perduto e credito d’imposta per la digitalizzazione nel turismo.

Contributo a fondo perduto per la digitalizzazione nel turismo.

Fino a € 100.000 di investimenti a costo zero e credito d'imposta all'80%.

Siti web ottimizzati per il mobile, Booking Engine e CRM per la vendita diretta di camere con gestionali per l’ospitalità, pubblicità su portali turistici specializzati, consulenza per la comunicazione e il marketing digitale: queste alcune delle spese ammesse per l’innovazione tecnologica delle imprese turistiche pubblicate nel Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR).

Ritenuta straordinaria e urgente la necessità di introdurre misure per l'innovazione tecnologica e il sostegno delle imprese turistiche duramente colpite dalla pandemia Covid-19, è stato ufficializzato il Decreto Legge n. 152/2021 pubblicato in Gazzetta Ufficiale sabato 6/11/2021 che stabilisce un credito d’imposta dell’80% e un contributo a fondo perduto fino al 50% delle spese sostenute, fino a un massimo di 100mila euro, per le strutture ricettive e agli altri operatori del comparto turistico, ricreativo, fieristico e congressuale che effettuano interventi di digitalizzazione (scarica qui il decreto legge).
 

Quali spese per la digitalizzazione copre il contributo a fondo perduto?

Sulla proposta del Presidente del Consiglio dei ministri e dei Ministri del turismo, al fine di migliorare la qualità dell’offerta ricettiva grazie all’innovazione tecnologica, è riconosciuto il contributo di € 40.000 per i seguenti interventi:
  • Consulenza per la comunicazione e il marketing digitale;
  • Programmi e sistemi informatici per la vendita diretta di servizi e pernottamenti tramite Booking Engine e CRM ;
  • Spazi pubblicitari per promuovere e commercializzare servizi e pernottamenti sui portali turistici e piattaforme specializzate;
  • Siti web ottimizzati per il sistema mobile;
  • Impianti Wi-Fi;
  • Strumenti per la promozione di proposte e offerte innovative in tema di inclusione e di ospitalità per persone con disabilità, come indicati dall’art. 9, comma 2, del Decreto Legge 83/2014).

L'importo massimo di 40mila euro può essere aumentato, anche cumulativamente, con ulteriori sostegni:
  • fino a ulteriori 30mila euro, se l’intervento prevede spese per la digitalizzazione e l’innovazione della struttura in chiave tecnologica;
  • fino a ulteriori 20mila euro, in caso di imprenditoria femminile o giovanile;
  • fino a ulteriori 10mila euro, per le imprese con sede operativa in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.


Chi può beneficiare del contributo a fondo perduto?

I destinatari del provvedimento sono:

  • imprese alberghiere; 
  • strutture che svolgono attività agrituristica e quelle ricettive all’aria aperta (campeggi);
  • imprese del comparto turistico, ricreativo, fieristico e congressuale;
  • stabilimenti balneari;
  • complessi termali;
  • porti turistici;
  • parchi tematici
Gli interventi ammissibili all’agevolazione devono essere sostenuti e realizzati dal 7 novembre 2021 e fino al 31 dicembre 2024.


Quando presentare la domanda e come ottenere le agevolazioni?

Le imprese turistiche interessate a ottenere queste agevolazioni, devono presentare apposita istanza telematica in cui dichiarano di possedere i requisiti necessari (nb: le modalità saranno pubblicate dal ministero del Turismo entro trenta giorni dal 7/11/2021, ndr).

Il credito d’imposta è pari all’80% delle spese sostenute ed è utilizzabile in compensazione nel modello F24, senza i limiti definiti in materia di utilizzo dei crediti d’imposta, a partire dal periodo d’imposta successivo a quello in cui gli interventi agevolabili sono stati realizzati. Il credito può anche essere ceduto, in tutto o in parte, con facoltà di successiva cessione a soggetti terzi, banche e altri intermediari finanziari, secondo le modalità già definite con provvedimento 8 agosto 2020. È possibile fruire sia di un credito d’imposta sia di un contributo a fondo perduto: le misure sono cumulabili a condizione che non venga superato l’ammontare dei costi sostenuti.

Vanno inoltre rispettate le condizioni e i limiti degli aiuti cc.dd. “de minimis”, tenendo conto anche delle deroghe concesse dalla comunicazione della Commissione europea in quello definito come “Quadro temporaneo per le misure di aiuto di Stato a sostegno dell’economia nell’attuale emergenza del Covid-19”.

Il contributo a fondo perduto è erogato in un’unica soluzione alla fine dell’intervento, ma è possibile richiedere un’anticipazione fino al 30% presentando idonea garanzia fideiussoria rilasciata da una banca, da un’impresa assicurativa o da un intermediario finanziario iscritto al relativo albo oppure con una cauzione, a scelta tra contanti, bonifico, assegni circolari o titoli di Stato.


INIZIA ORA IL TUO VIAGGIO VERSO L'INNOVAZIONE!

L’emergenza sanitaria causata dalla Pandemia Covid-19, ha fortemente impattato il 2020 con ingenti limitazioni e sospensioni per numerose imprese turistiche e gli altri operatori del comparto turistico, ricreativo, fieristico e congressuale. L'estate 2021 ha visto ripartire il turismo in Italia che ha registrato tra aprile e luglio una decisa crescita delle prenotazioni rispetto allo stesso periodo del 2020: +567% in più per i voli aerei e +1090% per le prenotazioni dirette nelle strutture ricettive. La velocità della ripartenza è stata superiore alle aspettative ma è cambiato il comportamento di acquisto dei turisti.

In questo contesto Pianetaitalia.com ha rafforzato il proprio sostegno alle imprese turistiche italiane, supportandole con progetti digital marketing per il turismo e gestionali per l'ospitalità completo di check-In online, preventivi dinamici, vendita servizi ancillari, Marketing Automation. Partner di Google, Facebook e Microsoft gestiamo campagne pay per click sui motori di ricerca (Google, Bing, Yahoo, ecc..) e sponsorizziamo centinaia di offerte e pacchetti turistici nei social network (Facebook, Instagram, Pinterest, Linkedin, YouTube, ecc..) dedicando ogni giorno grande passione e interesse alle nuove tendenze di mercato e ai nuovi modelli di acquisto dei nuovi consumatori digitali.

Lo staff di pianetaitalia.com è al tuo fianco per aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi.
Scrivici a marketing@pianetaitalia.com oppure contattaci al 0541 395589.

Vuoi sapere di più ?
Scrivici a marketing@pianetaitalia.com
oppure contattaci al +39 0541.395589
  • Piva/CF IT03264080403
© Pianetaitalia.com · 2021